domenica 9 giugno 2013

JOHNNY DEPP DAY: La maledizione della prima luna


Se a rendere ribelli i Punkreas erano le il fiato e le ascelle puzzolenti del loro vicino/nemico (ascoltate questa canzone per capire), a rendere il vostro ribelle preferito è ancora più felice del solito per essere stato coinvolto di questa simpatica iniziativa. Come saprete, oggi nove giugno è il compleanno dell'attore Johnny Depp, che festeggia ben mezzo secolo d'età. Quindi la comunità di blogger si è unito per festeggiare questo evento, ognuno recensendo un film sull'attore più celebre ed osannato del mondo. Attore che per certi versi considero un attimino sopravvalutato, perché (pur ritenendolo un mostro di bravura, sia chiaro) mi sembra che faccia sempre la classica parte 'da Johnny Depp', sempre quei personaggi un po' bohemienne e borderline, che alla lunga sinceramente mi hanno un po' stufato. Ma non smeniamola col cagacazzismo, e iniziamo con recensire questo The Curse of the Black Pearl - della serie, se a fare i doppiatori noi italiani siamo i migliori, nel tradurre i titoli di certo no.

Caraibi, 1700. Dei pirati dopo un'incursione a Port Royal rapiscono la giovane Elizabeth Swann, figlia del governatore. Il fabbro Will Turner, suo amico d'infanzia segretamente innamorato di lei, parte alla sua ricerca con l'aiuto del pirata Jack Sparrow, condannato a morte per il reato di pirateria (ma va là?) ma indispensabile per le sue capacità navali. Anche perché quelli non sono pirati comuni, perché nelle notti di luna piena...

Ridendo e scherzando, sono passati dieci anni da quella volta che l'ho visto al cinema. E dieci anni non sono pochi, sia per un essere umano che per un film. Basti pensare che adesos dopo manco cinque anni una pellicola viene dimenticata ed i titoli che sopravvivono all'usura del tempo sono davvero pochi, tolti rari titoli che se la giocano molto sul fattore affettivo dello spettatore. Poteva farlo anche questo fantastico primo capitolo di una delle attuali saghe portanti della Disney, eppure, nonostante la decade, sa ancora fari valere. Quando lo diedero al cinema avevo tredici anni e l'avevo visto nei giorni estivi, poco prima che iniziasse il mio ultimo anno alle scuole medie. Ricordo che ne rimasi folgorato e che mi piacque moltissimo ma, cosa preoccupante, mi piacque quanto lo amo ora. Al che molti potranno dire che un mare di CG e di combattimenti con le spade bastano per meravigliare un ragazzino, ma il bello è che ancora oggi questo film è sorprendentemente in grado di intrattenermi in maniera dignitosissima. Il merito va in gran parte agli sceneggiatori Ted Ellioth e Terry Rossio, che hanno avuto un compito non facile. Infatti questo film non è l'adattamento di un fumetto, un libro o di un videogame, bensì di... un'attrazione turistica. Precisamente, i Pirati dei Caraibi di Disneyland, che mi dicono sia una delle attrazioni più divertenti del parco a tema - io non ci sono mai stato, quindi mi affido a queste voci sperando che siano veritiere. A loro quindi uno speciale plauso per aver saputo delineare dei personaggi così funzionali ed efficaci in uno scenario così fantasioso, anche se non troppo. Pur essendo un film horror-fantasy, quest'ultima parte del genere narrativo non è mai preponderante, lasciando che sia più il racconto d'avventura vecchio stampo a farla da padrone. Assistiamo perlopiù a tradizioni marinaresche, combattimenti con le spade e scazzottate vecchio stampo, cose che da piccolo mi facevano impazzire e che ancora oggi mi fanno provare un po' di genuino entusiasmo. Senza contare poi che quest film ha contribuito alla nascita di una delle icone pop più irresistibili ed affascinanti del panorama cinematografico attuale, ovvero il capitano Jack Sparrow, caratterizzato da un atteggiamento svampito e una camminata storta che mi avevano fatto scompisciare fin dalla sua prima comparsa. Perché è inutile, basta vederlo con quei suoi atteggiamenti che ti vien subito da ridere, c'è poco da fare. E dire che inizialmente questo doveva essere un personaggio smargiasso e sicuro di sé, il classico duro da film, mentre è stata proprio un'idea del nostro Johnny quella di caratterizzarlo in questa maniera, segnando il successo della serie. Basta pensare infatti che se tutto è iniziato in maniera tale che lui fosse solo un comprimario delle avventure di Elizabeth e Will, proseguendo è diventato sempre più presente fino a divenirne protagonista assoluto nella seconda trilogia del franchise. Un'in-terpretazione spassosissima e funzionale che merita il giusto successo che ha ottenuto. E come se la cavano gli altri invece? Orlando Bloom... beh... sarà carino e tutto quel che volete, ma io penso che doveva interrompere la sua carriera dopo aver finito la trilogia del Signore degli Anelli, perché recitare non è proprio la cosa che gli riesce meglio. Keira Knightley invece, beh, non c'è partita, la mia androgina preferita (qui giovanissima) mostra tutta la sua bravura asservendosi a un personaggio vagamente odioso, ma che con la sua bellezza mi rende più simpatica che mai - e pace all'anima dell'hater DennyB. Ben rodata anche la regia di Gore Verbinski, che starà dietro la macchina da presa anche per i due episodi a seguire, riuscendo a dare ritmo e sostegno a una storia efficace e funzionale. Ma i veri vincitori sono i costumi e gli effetti speciali (questi ultimi premiati con un Oscar), eccelsi e per l'epoca davvero sorprendenti.

Un evergreen che amo sempre rivedere, anche se il tracollo definitivo della saga nel suo proseguire mette la giusta tristezza. Forse Johnny Depp non sarà mai il mio attore preferito, ma gli sarò sempre debitore per aver contribuito alla creazione di un simile personaggio!


Voto: ★½


Per il Johnny Deep Day collaborano anche:

30 commenti:

  1. Ma mi hai citato :) :) :) che bello!!
    Ah, non hai scritto lover, ma hater XD e io che te vojo bene assai?!
    Ma la Keira più che un'attrice è un asciugamano asciuttissimo, sta in piedi da sola e bon, solo quello fa perché se non è espressiva quanto un cavallo zoppo.
    Il primo film della serie è discreto, ma sono i sequel a essere orrendi.
    Buon JDD :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci rinuncio, di attrici non ci capisci un chéz - per non dire di cinema in generale XP
      Il primo è molto bellino, e finché c'è Verbinski alla regia c'è una buona media. L'ultimo è inguardabile.

      Elimina
    2. Non sono io a capirci un'acca, ma sei tu che hai dei gusti orripilanti XD
      Con l'ultimo film ci si potrebbe giusto giusto giocare a frisbee col cane.

      Elimina
    3. Denny la tua definizione di Keira è perfetta! :)

      Elimina
    4. A questo giro vi faccio diventare io degli scheletri, e senza la luna piena!

      Elimina
  2. Il vero e proprio ingresso di Depp nel mondo del cinema commerciale e facilone, per adolescenti. E devo ammettere che il film funziona e si lascia guardare anche più di una volta. Buon JDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tutto il cinema commerciale e facilone fosse così, c'hai voglia! Mi lamenterei molto meno!

      Elimina
  3. Film divertente, anche se della saga continuo a preferire il secondo.
    Peccato abbiano perso smalto con il tempo, perchè questi pirati erano partiti benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il secondo lo ricordo come il 'film delle cose che rotolano' XD troppo fantasy, la matrice avventurosa di questo era tutta un'altra cosa.

      Elimina
  4. Si fosse fermata qui la saga dei Pirati saremmo stati tutti più contenti, almeno io :) bel film che sfocia in una saga troppo lunga, ricordo il secondo o terzo episodio dalla durata di tre ore senza neanche un finale....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il terzo almeno aveva un battaglia finale della Madonnina! Sul quarto non mi esprimo, potrei diventare volgare...

      Elimina
  5. L'avevo letteralmente adorato!!
    Complimenti per la citazione Punkreatica, ma quella canzone è una delle poche che mi manca XD
    Buon JDDay!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io conosco solo quella e la recente "Cuore nero", ergo... buon JDDay anche a te, carissima ^^'

      Elimina
  6. Con i tempi che corrono è difficile creare un cult, e questo lo è. Quindi complimenti a tutti i professionisti che hai citato e buon JDD!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non saprei se è proprio un cult, ma un po' per meriti proprio un po' per fanciullesca affezione, c'è vicino.

      Elimina
  7. Mi oscuri se dico che io mi sono addormentata più volte durante la visione? E il solo seguito che ho visto mi ha convinto ancora meno al recupero...
    Buon JDD comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo, il pulsante per cancellare dalle amicizie è...

      Elimina
    2. Anche a me aveva appallato parecchio, si salvava solo quando c'era Deppino! Non lo rivedrei sinceramente, più che altro non è il mio genere... Comunque tra Lisa e Obsidian sono in buona compagnia!

      Elimina
  8. Ho sbadigliato a morte per metà film, dopodiché (anch'io come Lisa) mi sono addormentato definitivamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tsk. Scommetto che tifavi per la guardia imperiale u.u

      Elimina
  9. Pirati forever! a me divertono tanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da piccolo il mio libro preferito era "L'isola del tesoro", da qui capisci la mia passione...

      Elimina
  10. al tempo uscito dal cinema urlai " hey ma hanno copiato Monkey Island"! tutti mi guardarono strano...
    buon JDD!

    RispondiElimina
  11. film molto molto carino... peccato però per i sequel!

    RispondiElimina
  12. Capirai io non faccio testo...adoro i Pirati e se questa passione si fonde con un'altra ben più prepotente e incontrollabile chiamata Depp...che te lo dico a fà? Cmq ci sono anche io tra i partecipanti ù_ù E ovviamente ora aggiungo anche il tuo link. ^_^

    RispondiElimina
  13. Non amo particolarmente le storie di pirati, ma questa saga l'ho vista tutta! Il primo di ogni saga poi è sempre il migliore!

    RispondiElimina
  14. Se le merita tutte, quelle 3 e mezzo. Io gliene ho date addirittura quattro (sai che non do mezze stelle)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avendo le stelle, pure io avrei optato per le quattro

      Elimina

Ragazzi, mi raccomando, ricordiamoci le buone maniere. E se offendete, fatelo con educazione U.U